News

Carnia tra percorsi e gusto – Radio Chef

today8 Giugno 2022

Sfondo
share close
AD

Giugno… sole, voglia di estate, di vacanze, di scoprire e visitare luoghi e staccare un pò dalla solita routine. È proprio seguendo questa strada che Radio Chef parte per il suo tour estivo, prima tappa la Carnia un luogo dove la natura è protagonista tra angoli nascosti, percorsi per tutti e soprattutto gusto!

La Carnia si trova nel nord-ovest del Friuli Venezia Giulia e racchiude in poco meno di 100 km alcuni dei borghi più belli d’Italia. Si presenta come una zona ricca di borghi, torrenti, laghi, boschi, vallate tra cui è possibile muoversi a piedi, per una passeggiata, in bicicletta, a cavallo o con gli sci durante la stagione invernale.

Seguiteci in questa puntata per un viaggio a 360° in Carnia:

LE RICETTE DELLA SETTIMANA
Come anticipato, la Carnia è un luogo di gusto, di ingredienti tipici della zona con i quali creare piatti decisamente interessanti, scopriamo le proposte degli ascoltatori

INVOLTINI  DI LONZA CON SPECK E PATATE di Valentina di Gorizia
Ingredienti: 1 kg fettine di lonza, 250 g speck, provola, patate lesse, sale, olio evo, basilico, pangrattato.
Procedimento: disporre su un piano le fettine di lonza e salare. Lessare le patate precedentemente tagliate a cubetti e, una volta cotte, riporle in una ciotola. Unire la provola a cubetti, lo speck spadellato con una noce di burro, basilico e pangrattato. Amalgamare il tutto e creare delle palline di ripieno. Riporre le palline sulle fettine di lonza e arrotolare. Cuocere in forno statico a 180° per circa 30/40 minuti.

Lo sapevi che… La “cultura” del maiale ci arriva dai Celti. Lo speck di questa ricetta ci rimanda alla località di Sauris, dove è stata affinata l’affumicatura, sempre di derivazione celtica. In Carnia troviamo anche le patate locali.

POLPETTE RADICCHIO E AGLIO di Carlo di Vittorio Veneto
Ingredienti: pangrattato, 4 spicchi d’aglio, 120 g di radicchio, un bicchiere di latte, burro, 50 g Parmigiano, 2 uova.
Procedimento: tritare l’aglio e il radicchio. Spostare il tutto in una ciotola e aggiungere il pangrattato, le uova e un pò di burro. Una volta ottenuto un composto omogeneo e corposo, al bisogno aggiungendo il latte, formare delle palline da fare rotolare poi nel parmigiano. Infornare a 200° per circa 15 minuti e far raffreddare. Gustare ancora tiepide oppure sono ottime anche fredde.

MEDAGLIONI DI TROTA CON CREMA DI CAROTE E PATATE PREZZEMOLATE
Qui la ricetta completa realizzata dai ragazzi dell‘Istituto ISIS Pertini di Grado per ERSA FVG: www.aqua.fvg.it
Lo sapevi che… la trota è una produzione della nostra regione. Carne magra, proteina nobile, si diversifica tra la Regina di San Daniele e Fil di Fumo per una differenza di affumicatura, la prima non supera mai i 30° la seconda invece è fatta a caldo.

Vuoi diventare protagonista di Radio Chef con la tua ricetta? Scrivi a [email protected] o un messaggino whatsapp o Telegram al 3386116060, aspettiamo le tue migliori creazioni!

VIAGGIANDO IN CARNIA CON RADIO CHEF
Qui un approfondimento su alcuni dei magici luoghi da scoprire in Carnia (fonte: www.turismofvg.it):

ARTA TERME: a 442 m sul livello del mare è un’apprezzata stazione termale dove godere degli effetti benefici delle acque della fonte Pudia, già nota in epoca romana. Un luogo che unisce la bellezza della montagna ai vantaggi della bassa altitudine e regala una vacanza all’insegna del benessere e della migliore tradizione gastronomica friulana. Cosa non perdere?  Oltre alle Terme di Arta meritano una visita la Chiesa parrocchiale dalla singolare forma ottagonale, la chiesetta di San Nicolò degli Alzeri e quella di Santo Spirito a Chiusini con affreschi del XV secolo.

SAURIS: divisa tra Sauris di Sotto e Sauris di Sopra ci troviamo in un borgo alpino, costellato da malghe e pascoli, collocato tra i 1000 ed i 1400 m di altitudine. Si narra che questa comunità germanofona sia stata fondata da coloni giunti dall’Austria, che portarono con sè gli usi e costumi della terra d’origine. Le condizioni ambientali e le difficoltà di collegamento con i paesi vicini hanno permesso di mantenere consistenti tradizioni, dal dialetto, alla gastronomia, fino alle feste popolari come il Carnevale con protagonisti il protagonisti il Rölar e il Kheirar. Tra i prodotti di nicchia il salame affumicato e le fave di Sauris! Cosa non perdere? Il prosciutto crudo naturalmente, la birra artigianale e una visita alle malghe.

Per viaggiare e passeggiare in Friuli Venezia Giulia cosa non deve mancare? Un buon panino! Sara Bosco dei Supermercati Bosco ce lo propone con il prosciutto cotto a mano e un pò di Kren o il crudo Bosco ma anche i prodotti al banco tipici del territorio come i formaggi, i salumi, i dolci, il pane fresco… a voi la scelta! La nutrizionista Claudia Casarsa consiglia l’accoppiata nel panino con un vegetale, insalata, pomodori, verdure grigliate, anche qui potete sbizzarrire la creatività e dare un tocco più colorato al vostro panino.

PESARIISfrazione di Prato Carnico (UD) è un piccolo borgo situato nella Val Pesarina, valle che collega la Carnia con il Cadore, ed è conosciuto come il paese degli orologi. Fin dagli inizi del XVIII secolo vi sono documenti che testimoniano la grande produzione di orologi e, in particolare, dal 1725 si producono orologi destinati alle torri civiche e campanarie. Cosa non perdere? Una passeggiata nel borgo dove trovare tanti orologi originali come quello dei pianeti o a scacchiera e una visita alla  Mostra dell’Orologeria pesarina che vanta elementi di ogni genere.

SUTRIO: fu tra i primi luoghi abitati dell’alta valle del Bût, una delle località più antiche della Carnia e deve la sua notorietà alla presenza di alcune tra le più apprezzate botteghe artigiane di intaglio e scultura di tutta la regione. Si trova ai piedi del Monte Zoncolan, conta circa 1.300 abitanti ed è famosa per i suoi palazzi settecenteschi perfettamente conservati per il suo centro storico con case tipiche in pietra e stradine lastricate e anche perché è un riuscito esempio di albergo diffuso. Cosa non perdere? Gli appuntamenti per vivere e toccare con mano la tradizione come “Magia del legno” il primo fine settimana di settembre e “Borghi e Presepi” durante le festività natalizie e le passeggiate da intraprendere tutto l’anno!

RAVEO: è uno dei borghi più piccoli della Carnia. Circondato da monti, rilievi collinari e dai torrenti Degano e Chiarsò, è inserito nell’ambito del Parco intercomunale delle Colline Carniche, che sviluppa una rete di percorsi in luoghi sia di carattere naturalistico sia storico-culturale, e rientra nel club “Borghi autentici d’Italia”. Cosa non perdere? Il borgo custodisce, nel suo centro abitato, splendidi esempi di architettura locale sopravvissuti al sisma del 1976, come la Casa di Miàn, la Casa di Ucèl, la Casa del Medìli e le botteghe artigiane. Meritano una visita il Santuario della Madonna di Raveo tramandato come luogo di un’apparizione e per gli amanti della natura la cascata di Cladonde, incastonata fra le fessure della montagna.

PARCO NATURALE DOLOMITI FRIULANE: è il parco regionale più ampio della regione Friuli Venezia Giulia, si estende su di un’area di 36.950 ettari. E’ stato istituito nel 1996 con lo scopo di preservare e valorizzare il patrimonio geologico naturalistico del sistema delle Dolomiti Friulane gruppo di montagne delle Prealpi Carniche, Patrimonio UNESCO dal 2009. Un ambiente incontaminato nel quale la natura dà spettacolo ed invita ad immergersi. Al suo interno si trovano le più importanti cime del sistema UNESCO: il gruppo Duranno (2.652 m)-Cima Preti (2.706 m), i Monfalconi (Cima Monfalcon 2.548 m) e il monte Cridola (2.581 m). È qui che nasce Acqua Dolomia, l’acqua del territorio che scegliamo perchè sappiamo dove sgorga e per le sue caratteristiche.

Da non perdere anche i borghi di Ampezzo, Forni di Sopra, Ravascletto così come gli angoli nascosti da scoprire passeggiando per i percorsi suggeriti anche da Turismo FVG.

EVENTI IN FRIULI VENEZIA GIULIA
“STAI A MEDEA 2022”
In viaggio con Turismo FVG facciamo tappa a Medea con l’inaugurazione del progetto “Stai a Medea 2022” un acronimo che sta per “Sostenibilità economica, Turismo sostenibile, Autenticità ed Inclusività”, messo a punto dall’Azienda Agricola Brumat Gabriele in collaborazione con SimulArte, e il suo festival “More Than Jazz”, il Comune di Medea e la Pro Loco Medea con l’obiettivo di valorizzare il territorio, a metà strada tra Gorizia, città di frontiera, e Palmanova, città fortezza. È in questa terra, ancora con una natura pulsante, che da 70 anni l’azienda si prende cura in modo artigianale dei suoi 4 ettari e delle sue 20 mila bottiglie prodotte con un obiettivo ben preciso: la sostenibilità certificata. Per rimanere aggiornati sulle novità e prossimi appuntamenti www.vinibrumat.com

GLI SHOW COOKING DEL SABATO A CITTA’ FIERA
Ogni sabato a Città Fiera fino all’11 giugno, nella Food Court al piano terra, Area Rosa, c’è l’appuntamento con la cucina targata “IOSONOFVG”. Show Cooking con degustazioni gratuite in cui le Lady Chef insieme all’Unione Cuochi FVG e le aziende produttrici realizzeranno le più sfiziose ricette con i prodotti della regione. Per informazioni e iscrizioni: www.cittafiera.it

In questa puntata: la Trattoria ai Due Leoni di Muggia e il suo menù per la bella stagione con piatti a base di pesce, specialità al tartufo e per chiudere in bellezza in esclusiva il sorbetto ai Due Leoni, Affilautensili Natisone e gli utensili per hobbystica, casa, cucina, perchè ogni piatto viene preparato più facilmente e diventa più bello se realizzato con l’utensile giusto.

Pronti per una nuova puntata? Radio Chef vi aspetta ogni giovedì alle 12.15 e in replica al sabato sulle nostre frequenze, in streaming e in diretta video sulla pagina Facebook, il canale Youtube “Radio Punto Zero” e sulla nostra webTV

Scritto da: Maria

Rate it

Articolo precedente

Cultura Spettacoli

Chiude la Stagione del TeatroVerdiTS.

Chiude con un inedito dittico il cartellone di  Lirica e di Balletto 2022.  Dal 10 al 18 giugno va in scena Pagliacci/Al Mulino, entrambi con un nuovo allestimento, a siglare una  stagione contraddistinta da un crescendo costante, in termini di presenze. “Pagliacci”, opera in due atti su musica e libretto di Ruggero Leoncavallo, manca dal 2003. Sarà diretto da Valerio Galli, con la regia di Victor Garcia Sierra e le […]

today8 Giugno 2022

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

15 + 1 =


RPZ at Night

il notturno d Radio Punto Zero
0%