fbpx

Cultura Spettacoli

Dal 20 giugno il Ljubljana Summer Festival

today7 Maggio 2024

Sfondo
share close
AD

Si svolgerà dal 20 giugno al 3 settembre il settantaduesimo Ljubljana Summer Festival. Il  programma anche quest’anno prevede concerti sinfonici e da camera di alto livello, opere e balletti nell’interpretazione di compagini stellari, una nuova produzione di un famoso musical e spettacoli dei più importanti artisti classici e pop sloveni e stranieri. Impossibile riassumere tutti gli eventi che comprendono una sessantina di appuntamenti che vanno a comporre la ricca rassegna slovena presentata anche al Caffè San Marco di Trieste.

Ad avviare la stagione 2024 sarà il tradizionale concerto di gala “Notte d’estate”, dedicato alle canzoni di Ditka Haberl, Alenka Pinteri? e Marjetka Neca Falk. La Piazza del Congresso ospiterà l’esibizione di solisti selezionati, accompagnati dall’Orchestra Sinfonica, dalla Big Band e dal Coro Giovanile di RTV Slovena sotto la direzione di Patrik Greblo.

Cinque invece i concerti del nono Festival di Lubiana sulla Ljubljanica con diversi ensemble da camera di ottoni e fiati, composti dai più promettenti studenti dell’Accademia di Musica dell’Università di Lubiana

Il 26 giugno per l’appuntamento imperdibile con la lirica protagonista sarà la Tosca di Giacomo Puccini,  curata dal regista Pier Francesco Maestrini, e con l’Orchestra Sinfonica del Teatro Nazionale Sloveno di Maribor diretta da Gianluca Martinenghi. Il ruolo del titolo sarà interpretato dal soprano Rebecca Lokar. Mario Cavaradossi, sarà interpretato dal tenore americano Jonathan Tetelman, noto per la sua voce dai colori scuri che arriverà direttamente dalla Metropolitan Opera di New York. Il ruolo del barone Scarpia, geloso e disonesto, sarà interpretato dal baritono serbo Željko Lu?i?, apprezzato per aver interpretato i ruoli principali in molte opere di Giuseppe Verdi.

Seguirà il Trovatore di Giuseppe Verdi eseguito dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in collaborazione con la regista Stefania Grazioli che ripropone l’ideazione originale del regista Cesare Lievi mentre l’orchestra sarà diretta dal celebre maestro Zubin Mehta.

Tra i balletti in programma in programma c’è Zorba il Greco, successo internazionale che si basa sull’accattivante idioma della musica “greca” di Mikis Theodorakis. La nuova coreografia di questo balletto, sarà curata dal famoso coreografo Lorca Massine con la nuova generazione dell’ensemble di balletto del Teatro di Maribor.

Ma non mancherà anche come detto i concerti dal pianista Arturo O’Farrill – leader della più importante big band di jazz latino, fondata nel 2002, l’Afro Latin Jazz Orchestra, con la quale ha vinto sette Grammy Awards- ai quattro concerti di Rachmaninov, il 3 e il 4 luglio,  che verranno eseguiti nell’interpretazione dal famoso pianista Mikhail Pletnev coadiuvato da una delle più antiche orchestre ungheresi, l’Orchestra Sinfonica Concerto Budapest. Ancora il nitrito programma di concerti vedrà  arrivare a Lubiana una leggenda attoriale di Hollywood come Rade Šerbedžijae Antonio Pappano. Sarà ancora Zubin Metha a dirigere il concerto di gala dedicato a Ludwig van Beethoven con alcuni dei più bei brani del periodo “eroico”.

Non mancherà l’attenzione al teatro,  tra cui in coproduzione con i teatri Anton Podbevšek Teater e Gledališ?e Glej, lo spettacolo S samimi samotami obdana samota (Con le sole solitudini attorniata la solitudine) della regista e coreografa Maša Kagao Knez, concepito come un omaggio all’opera letteraria dello scrittore Milan Kundera, da cui trae ispirazione, e una nuova produzione del musical The Bodyguard.

Le opere della XXVII.a Colonia Internazionale d’Arte amplieranno poi la collezione di arte figurativa contemporanea del Festival di Lubiana, gli artisti più giovani avranno modo di mostrare la loro creatività alla Piccola Colonia d’Arte e i giovani musicisti in erba avranno l’opportunità di perfezionare i loro talenti con professori di spicco alle Masterclass del Festival di Lubiana 2024.
Ma molti altri saranno gli eventi e gli artisti di prestigio che impreziosiranno la tradizionale rassegna che si chiuderà  il 3 settembre con l’Orchestra filarmonica slovena, diretta dal maestro Charles Dutoit, destinatario della medaglia d’oro della Royal Philharmonic Society.

Il programma completo su www.ljubljanafestival.si/

 

APERTURA

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

0%