Home / Le nostre dirette / Gli Itinerari del FVG, da Lignano a Grado in bicicletta

Gli Itinerari del FVG, da Lignano a Grado in bicicletta

Ami il mare? Ti piace usare la bici, sei un appassionato di storia? L’enogastronomia è un tuo pallino?

Continua il viaggio tra gli Itinerari del FVG, questa settimana in sella alla nostra bicicletta in compagnia dell’ambassador di Promoturismo FVG Luca Mattioli sfrecciamo da Lignano a Grado tra natura, storia, tradizione e divertimento. Qui l’intervista video completa:

L’esperienza di una gita in bicicletta tra Lignano e Grado attraversa posti meravigliosi e ricchi di storia come Aquileia, il magnifico borgo di Strassoldo e l’interessantissima città di Torviscosa.

La partenza del giro è dalla darsena di Lignano Sabbiadoro e tramite una comoda imbarcazione si arriva a Grado attraversando la rigogliosa e vivissima laguna che divide le due località. Appena scesi dalla barca si sale in bici e tramite le numerose piste ciclabili Gradesi ci si immerge nella suggestiva atmosfera della città, luogo tutto da scoprire e godere.

Si prende poi la panoramica Ciclovia Alpeadria e costeggiando ancora il mare si arriva ad Aquileia dove si torna indietro nel tempo fino al periodo del sacro romano impero; si prosegue poi fino al Borgo Vecchio del Castello di Strassoldo, luogo immerso in un paesaggio fiorente e ricco di vegetazione che definire magico è poco.

Proseguendo su comode e larghe strade secondarie si arriva poi all’interessantissima città di Torviscosa realizzata negli anni 30’ e la cui architettura, inconfondibilmente di matrice fascista, rende questa cittadina un vero museo a cielo aperto.

Ancora un po’ di chilometri (utilizzando anche strade di campagna) e si arriva a Marano Lagunare; paese storico di pescatori che con le sue calli e il suo porto ricorda la città di Grado. Qui saliamo a bordo di una comoda Motonave e, godendo ancora dello spettacolo che la laguna ci offre, rientriamo a Lignano.

I chilometri percorsi in bici alla fine sono stati circa 40, ma la fatica è stata abbondantemente ripagata dallo splendore dei posti attraversati e perché no, anche dall’ottimo pranzo a base di prodotti locali che ci siamo concessi durante una delle meritate pause.

Un solo aggettivo per definire quest’esperienza: FANTASTICA!

Articolo a cura di Luca Mattioli che trovate sul sito turismofvg.it

Qui il video alla scoperta di Aquileia e Grado sulla Ciclovia Alpe Adria di Turismo FVG:

Prova anche

Dalla terra alla cucina, Sapori del Carso festeggia la 20esima edizione

Quest’anno ricorre la 20a edizione della manifestazione enogastronomica autunnale dei Sapori del Carso – Okusi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − 13 =