Home / Le nostre dirette / Itinerari FVG: il viaggio del Milite Ignoto

Itinerari FVG: il viaggio del Milite Ignoto

Itinerari del Friuli Venezia Giulia, in questa puntata partiamo in viaggio con Andrea Ferletic, ambassador di Turismo FVG in un percorso tra i luoghi da visitare in occasione dell’anniversario del Milite Ignoto. Qui la puntata completa:

Alle 8 del mattino del 29 ottobre 1921 partì dalla stazione ferroviaria di Aquileia un treno che entrò nella storia d’Italia. Si trattava del convoglio che, in cinque giorni, portò la salma del Milite Ignoto a Roma per essere tumulata all’interno del Vittoriano il 4 novembre. Un viaggio emozionante attraverso 5 regioni e 120 stazioni dove centinaia di migliaia di persone lungo i binari resero omaggio a questo corpo senza nome, simbolo del sacrificio per amore della Patria. Un viaggio accolto con entusiasmo e partecipazione, paragonabile a “un nuovo giro d’Italia, certo meno gioioso ma immensamente più solenne di quello dei ciclisti, e più importante per cementare il senso dell’unità nazionale sotto il segno del lutto collettivo”.
Il cerimoniale, proposto nell’agosto del 1920 dal colonnello Giulio Douhet che voleva onorare con una grande manifestazione gli oltre 650mila caduti durante la Grande Guerra, ebbe come momento centrale la scelta della bara, avvenuta il 28 ottobre 1921 all’interno della Basilica di Aquileia. Protagonista fu Maria Bergamas, una donna triestina eletta quale simbolo di tutte le madri che avevano perso un figlio durante la Grande Guerra. Nel suo caso, lei non aveva più rivisto Antonio, il volontario irredento che scappò da Gradisca d’Isonzo (in territorio austro-ungarico fino al 1918) e che morì sull’Altopiano di Asiago durante la Strafexpedition.

Fonte Turismo FVG, per rileggere l’articolo completo: www.turismofvg.it/il-milite-ignoto

E come si può capire e vedere da questo video di Turismo FVG il Friuli Venezia Giulia è un grande museo all’aperto della Prima Guerra Mondiale:

Prova anche

Castagne e vino a San Martino

A Radio Chef questa settimana una puntata dedicata alle bontà dell’autunno e a piccole curiosità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × tre =