ascolta live streaming 
Home / News / In evidenza / Nato in Friuli Venezia Giulia il primo Sportello Sos Eventi d’Italia

Nato in Friuli Venezia Giulia il primo Sportello Sos Eventi d’Italia

Nasce in Friuli Venezia Giulia il primo Sportello Sos Eventi a livello italiano gestito da un Comitato regionale Pro Loco: l’innovativo progetto è stato reso possibile dalla Legge regionale n. 7/2019, che prevede misure per la valorizzazione e la promozione delle sagre e feste locali e delle fiere tradizionali, anch’essa un unicum a livello nazionale.
Lo Sportello, che ha sede a Villa Manin di Passariano di Codroipo, aiuterà gratuitamente non solo le Pro Loco ma tutte le associazioni regionali ed enti del Terzo Settore che si rivolgeranno a esso per ricevere supporto su vari aspetti, quali la consulenza circa gli adempimenti amministrativi necessari per l’organizzazione di sagre ed eventi e la compilazione e trasmissione delle pratiche telematiche allo Sportello Unico per le Attività Produttive (Suap).
Infatti la maggior parte delle iniziative che le associazioni sono solite organizzare, singolarmente o all’interno di eventi contenitore come sagre o fiere tradizionali, sono incluse nell’ambito delle attività produttive e pertanto di competenza del Suap. Per utilizzare i portali Suap le associazioni hanno dovuto, nell’ultimo decennio, o provvedere autonomamente oppure rivolgersi, come accaduto nella maggior parte dei casi, a professionisti a titolo oneroso: spese, quest’ultime, che pesano molto sui bilanci, soprattutto in quei sodalizi che hanno piccole-medie dimensioni. Ora lo Sportello SOS Eventi FVG offrirà in modo continuativo e gratuito le proprie competenze in qualità di intermediario e facilitatore tra gli utenti e la pubblica amministrazione. Non solo: fornirà una serie generale di informazioni sull’organizzazione degli eventi e consulenza  in campi come ad esempio l’igiene alimentare, la somministrazione di alcolici, la prevenzione antincendio e le emissioni acustiche. Nel caso in cui si renda necessario il parere di un tecnico professionista, lo sportello ha a disposizione propri consulenti dedicati, oppure è in grado di indirizzare l’utente verso specifiche tipologie di professionisti competenti in materia.
“Grazie al consigliere Bordin e al consiglio regionale – ha dichiarato Valter Pezzarini presidente del Comitato regionale Pro Loco – per questa legge che dà sostegno non solo al mondo delle Pro Loco ma di tutto l’associazionismo che, come sappiamo, è fatto essenzialmente di volontari i quali prestano gratuitamente il loro tempo a beneficio delle comunità. Il nuovo sportello ben s’inserisce nella direzione che come Comitato abbiamo improntato in questi anni, attraverso la formazione continua, di una sempre maggiore qualità nell’organizzazione degli eventi pubblici. Rimangono ancora delle sfide da affrontare, soprattutto nel campo della burocrazia e della gestione della sicurezza, ma adesso abbiamo un aiuto in più”.
“Altre risposte possono arrivare solo da disposizioni nazionali – ha aggiunto il consigliere regionale Mauro Bordin – ma per quel che ci riguarda, con le competenze che abbiamo, a livello regionale abbiamo voluto dare un sostegno a tutto il settore con una legge la quale ha trovato l’approvazione unanime di tutte le forze politiche presenti nel Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. Grazie alle Pro Loco e al presidente Pezzarini per quello che fanno a favore delle comunità e per la collaborazione a questo importante progetto”.
Alla presentazione hanno partecipato anche, per gli uffici della regione Autonoma Friuli Venezia Giulia competenti, Rosaria Laezza del Centro di competenza regionale per la semplificazione della Direzione centrale patrimonio, affari generali e sistemi informativi e Silvio Pitacco direttore del Servizio regionale edilizia il quale ha spiegato che a breve partirà anche la fase di presentazione delle domande per contributi riguardanti interventi manutentivi o di adeguamento alle normative vigenti di immobili e impianti delle sedi di Pro Loco, Fondazioni e Associazioni senza fini di lucro.
Si tratta di uno degli altri capisaldi della legge, oltre allo Sportello SOS Eventi, insieme al sostegno alle spese di assistenza tecnica e acquisizione di servizi necessari a garantire le normative vigenti in materia di sicurezza e salute nell’ambito di manifestazioni temporanee e per corsi di formazione per il conseguimento delle certificazioni in materia di sicurezza antincendio e primo soccorso, sempre necessari per lo svolgimento degli eventi. Le varie voci prevedono sostegni per le singole associazioni non inferiori ai 3 mila euro e sono stati stanziati già 200 mila euro in questa prima fase.
Lo Sportello SOS Eventi FVG, che è seguito Barbara Battaia, Cinzia Tessitori e Alberto Guerra insieme al segretario del Comitato Marco Specia, è già attivo a Villa Manin di Passariano di Codroipo:
telefono 0432 900908
Aperto dal lunedì al venerdì ore 09.00-13.00 e 14.00-18.00 e sabato ore 09.00-13.00 previo appuntamento.
SERVIZI OFFERTI DALLO SPORTELLO SOS EVENTI FVG
INFORMAZIONI GENERALI PER L’ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI
SOS Eventi FVG è uno sportello in grado di fornire, attraverso competenze interne e l’impiego di consulenti tecnici esterni, una vasta gamma di informazioni riguardanti l’ambito organizzativo delle manifestazioni temporanee, dando indicazioni in molteplici campi come quello della somministrazione alimentare, del pubblico spettacolo e di tutte quelle attività collaterali che compongono il variegato panorama degli eventi.
CONSULENZA PER LA REALIZZAZIONE DI SPECIFICI EVENTI O ATTIVITÀ
Interpellato in riferimento a uno specifico evento il cui svolgimento sia in previsione o già in fase di organizzazione, lo Sportello fornisce indicazioni sulle procedure da attuarsi o sulla correttezza dei procedimenti attivati per espletare le necessarie incombenze amministrative. Fornisce, inoltre, consigli pratici per la realizzazione a norma di legge delle varie attività in programma, in campi come ad esempio l’igiene alimentare, la somministrazione di alcolici, la prevenzione antincendio e le emissioni acustiche. Nel caso in cui si renda necessario il parere di un tecnico professionista, lo sportello ha a disposizione propri consulenti dedicati, oppure è in grado di indirizzare l’utente verso specifiche tipologie di professionisti competenti in materia.
TUTORAGGIO E AFFIANCAMENTO PER L’UTILIZZO DEI PORTALI INFORMATIZZATI SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive)
Su richiesta dell’organizzatore di una manifestazione temporanea, il personale dello sportello si rende disponibile a supportare il compilatore nello svolgimento delle necessarie pratiche SUAP, agevolando anche il caricamento e l’inoltro della documentazione su ogni tipo di sportello telematico presente sul territorio regionale. In un’ottica di diffusione delle competenze e di educazione alla pratica informatizzata, lo sportello fornisce al richiedente che si dimostri interessato le indicazioni necessarie per rendersi autonomo nei suoi rapporti con il SUAP, a partire da informazioni su aspetti quali firma digitale e posta elettronica certificata.
INSERIMENTO E INVIO DI PRATICHE INFORMATIZZATE ATTRAVERSO I PORTALI SUAP
Su richiesta dell’organizzatore di una manifestazione temporanea, il personale dello sportello mette a disposizione le proprie conoscenze per compilare le pratiche da inviare al SUAP di riferimento territoriale. Possiede inoltre le competenze per effettuare il caricamento e l’inoltro della documentazione richiesta attraverso il portale regionale Suap in rete, il portale nazionale impresainungiorno.it ed eventuali altri portali locali.
      Sportello ProLoco - Valter Pezzarini

Prova anche

Il depuratore di Servola apre le sue porte ai cittadini

Lo sapevate che Trieste ha l’unico depuratore al mondo che…”parla con il mare” e che …

Personalizzazione delle scarpe – Seddys

Durante la puntata di Diretta Damilano, condotta da Igor Damilano, si parla di come personalizzare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − 12 =