ascolta live streaming 
Home / News / Pugni di Natale, nuovo appuntamento per l’A.S.D. Club Sportivo Trieste Pugilato

Pugni di Natale, nuovo appuntamento per l’A.S.D. Club Sportivo Trieste Pugilato

L’A.S.D. Club Sportivo Trieste Pugilato archivia un’annata 2019 ricca di soddisfazioni con la decima e ultima riunione in programma prima di dare il benvenuto all’anno nuovo.

A un mese soltanto dalla tre giorni di boxe olimpica di livello nazionale andata in scena al Montedoro Shopping Center, organizzata per unire l’8° Memorial Enzo Battimelli alle fasi regionali dei Campionati Italiani Assoluti Elite e al tradizionale criterium giovanile della domenica mattina, la società alabardata (in collaborazione con CONI e FPI) festeggerà nella palestra amica di via Visnada numero 5 il suoi migliori talenti che, al termine di una stagione da incorniciare, incroceranno i guantoni con avversari provenienti da tutto il Triveneto e anche dalla Croazia.

Dieci i match in programma a partire dalle 16 di sabato 21 dicembre in occasione della riunione a ingresso libero che vedrà i beniamini locali rappresentati da Andrea Puntar (Junior, 65 kg), Pierluigi Riet (Elite 2. serie, 81 kg, opposto al concittadino Raul Rubino della Rui Boxe) e Andrea Crevatin (Elite 1. serie, 81 kg). Tra gli atleti giuliani, riflettori puntati anche su Andrea Guidone della Pino Culot.

Ai microfoni di Radio Punto Zero ad approfondire l’evento il Presidente onoriario dell’A.S.D. Club Sportivo Trieste Pugilato Roberto Battimelli:

 

Non ci sarà, ovviamente, Borisav Bogdan Pajkic, reduce dall’avventura agli Assoluti nei 69 kg dove, galvanizzato da una prestazione gagliarda e vittoriosa negli ottavi di finale, nei quarti ha dovuto arrendersi davanti alla sfortuna contro il quotato Paolo Broiaj a causa di una ferita durante un match che stava gestendo con una certa tranquillità.

“Una piccola-grande delusione per Pajkic – il commento del presidente onorario Roberto Battimelli, responsabile tecnico del sodalizio giuliano, insieme al fratello Paolo e al suo staff tecnico (il maestro benemerito Nevio Carbi, Fabio Taucer, Daniel Zdrinca e Silvano Parovel) – che avrebbe meritato ben altre soddisfazioni verso le semifinali tricolori. Rimane, comunque, l’orgoglio di aver ben figurato e la certezza di avere davanti altre opportunità per mettere in luce le sue doti tecniche, atletiche e temperamentali. Insieme, magari, agli altri numerosi ragazzi che, uno dopo l’altro, stanno sbocciando nella nostra palestra. Sono davvero molto felice per quanto realizzato nel corso del 2019 – aggiunge Battimelli – non solo sotto un aspetto organizzativo che, oltre alle sette riunioni trivenete, in maggio ci ha visti portare a Trieste persino le stelle internazionali impegnate nel dual match Italia-India, ma anche per i numerosi aspiranti pugili ormai quasi pronti per il debutto sul ring”.

Prova anche

Giornata dell’Infanzia 2020: tutte le interviste

Grande partecipazione ed entusiasmo in occasione della “Giornata dell’Infanzia 2020” organizzata dall’Assessorato alla Scuola ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + 10 =