Home / News / Radio Chef e il profumo di Primavera

Radio Chef e il profumo di Primavera

“Radio Chef…sfida all’ultima ricetta” si veste di Primavera in un appuntamento frizzante tra suggerimenti, ricette da realizzare con l’aiuto dei più piccoli, tanti consigli e novità sul mondo della cucina e sui migliori prodotti del territorio da portare in tavola e golose idee per coccolarci un pò.

Continuate a seguirci per scoprire tutte le novità anche sulla nostra pagina Instagram @radio_chef dove ogni giorno potrete trovare nuovi spunti per creare le vostre ricette. Inviateci anche voi le vostre gustose creazioni con una mail a [email protected], allegate anche una foto del vostro piatto: le più belle verranno subito ricondivise! Dolce o salato, per colazione, pranzo o cena aspettiamo tutte le vostre idee!

 

LA RICETTA DELLA SETTIMANA
La puntata inizia subito con gusto grazie alla ricetta che ci è stata inviata dalla nostra ascoltatrice Maria di Aviano (PN) che tra i suoi ingredienti vanta prodotti di stagione e ricchi di gusto: PASTA CALAMARI E ASPARAGI

INGREDIENTI: Linguine, calamari, asparagi, scalogno, olio EVO, brodo vegetale (o di pesce), sale e pepe

PROCEDIMENTO: Preparate un soffritto con dello scalogno precedentemente tagliato a piccole rondelle. Aggiungete i calamari, anche questi tagliati a rondelle, un pò di vino bianco e lasciate evaporare. Unite ora un pò di brodo vegetale (o di pesce). Dedicatevi alla preparazione degli asparagi: tagliate il gambo in piccoli pezzi e metteli a bollire in una pentola d’acqua e unite la parte superiore al sugo verso fine cottura.
Cucinate nell’acqua degli asparagi le linguine e scolatele ancora al dente. Unite anche queste al sugo , ricordandovi di tenere da parte un pò d’acqua di cottura da aggiungere al bisogno al sugo. Amalgamate il tutto, aggiustate di sale e pepe e servite con l’aggiunta di prezzemolo a piacere. Buon appetito!

UN ABBINAMENTO SPECIALE CON LA CASA VINICOLA ANTONUTTI
In questa speciale puntata abbiamo pensato di completare il piatto con un buon bicchiere di vino, selezionato per noi in base agli ingredienti della ricetta e delle loro caratteristiche dalla Casa Vinicola Antonutti. L’abbinamento tra vino e asparagi, si sa, è sempre stato uno tra i più chiacchierati: a seguito della presenza nell’ortaggio di solfati e dell’asparagina, che determinano in bocca accentuate sensazioni amare, bisogna aver cura di scegliere un vino che possa controbilanciare queste sue caratteristiche. I vini migliori da scegliere sono perciò quelli che presentano sentori floreali e note di erbe aromatiche, devono avere un contenuto quasi nullo di tannini ma allo stesso tempo devono essere in grado di pulire la bocca e il palato da queste componenti solfuree degli asparagi. La nostra esperta Adriana ha quindi selezionato per noi un Sauvignon, vino dal colore giallo brillante che ricorda i profumi del pompelmo, il frutto della passione, la pesca bianca, dai sentori gradevoli di salvia e di bosco; è un vino complesso con una lunga persistenza e ben equilibrato. Va servito a 10-12°, in un calice da vino bianco di media ampiezza.

La Casa Vinicola Antonutti a Pasian di Prato, ha una passione che porta avanti da quasi cent’anni: i vini e il territorio. Dal 1921, quattro generazioni si sono passate il testimone prendendosi cura dell’azienda: oggi a continuare la tradizione alla guida ci sono Adriana e Lino, Caterina, Nicola e Riccardo. La Casa Vinicola Antonutti nasce in una cinquantina di ettari nel cuore delle Grave del Friuli: la chiave di lettura della nostra storia negli anni e del nostro sapere.
In questo periodo potete ricevere i vini Antonutti direttamente a casa vostra, con il cuore. Per conoscere disponibilità giorni di consegna e promozioni potete visitare il sito www.antonuttivini.it e chiamare direttamente in azienda allo 0432662001 dalle 9 alle 17, dal lunedì al venerdì.

 

I CONSIGLI DI ACEGASAPSAMGA: DOVE CONFERIRE GLI SCARTI DEL PESCE
E’ importante capire dove andare a conferire gli scarti che ci avanzano dalle nostre preparazioni in cucina. Anche il pesce, dopo la sfilettatura, può presentare degli scarti: con questi potreste preparare un buon brodo di pesce e poi gettare gli avanzi nel giusto contenitore. Il Comune di Trieste a fare chiarezza ci accompagna AcegasApsAmga con i suoi consigli e indicazioni. Ricordiamo anche che in queste giornate più delicate, per chi non fosse sottoposto a quarantena, la differenziata rimane sempre molto importante, per aiutare l’ambiente e magari dare nuova vita ad alcuni rifiuti. Per quanto riguarda il pesce, la nostra App del Rifiutologo ci ricorda che:

  • Le lische di pesce vanno riposte nell’umido organico, il contenitore stradale di color marrone;
  • I gusci dei molluschi vanno gettati nella raccolta indifferenziata, quindi nei contenitori stradali grigi;
  • I gusci dei crostacei li potrete conferire nell’organico con i rifiuti umidi insieme alle lische e gli eventuali residui avanzati

Per qualsiasi dubbio cliccate sul sito www.gruppohera.it/rifiutologo oppure scaricare gratuitamente l’applicazione del “Rifiutologo” per iOs e Android e scoprite come effettuare al meglio la vostra raccolta differenziata. Semplice, veloce e intuitiva l’applicazione vi aiuterà nella vita di tutti i giorni!

 

DA JUNIOR BAKE OFF AI MICROFONI DI RADIO CHEF ARRIVA GIORGIA
A Radio Chef anche questa settimana ritorna l’angolo dedicato ai piccoli amanti della cucina insieme a Giorgia, vincitrice dell’ultima edizione di Junior Bake Off Italia che, che con la sua energia e creatività ogni settimana ci propone una sua gustosa ricetta. In questa puntata ci deliziamo con una ricetta dolce perfetta come fine pasto o per una gustosa merenda: I MUFFIN DELLE BALLERINE

INGREDIENTI: 200 g burro morbido, 225 g zucchero a velo, 1 g sale, 175 g uova, bacca di vaniglia, 75 g latte intero, 200 g farina 00, 70 g fecola di patate, 40 g cacao amaro, 1 bustina di lievito per dolci.

PROCEDIMENTO: iniziate montando in una planetaria a velocità media il burro, il sale, lo zucchero e i semi della bacca di vaniglia. Incorporate ora pian piano le uova e il latte alternando con gli ingredienti secchi precedentemente setacciati (farina, fecola, cacao e lievito). Preparate dei pirottini e con una sac-a-poche riempiteli per 2/3 della capienza. Con una spatola immersa nel burro morbido fate delle piccole incisioni sulla superficie dei muffin. Cuocete in forno a 200° per 15-18 minuti avendo cura di inserire un mestolo di legno nello sportello. Completate a piacere con panna montata e decorazioni colorate.

 

L’UTENSILE GIUSTO PER LA SFILETTATURA DEL PESCE
Durante la preparazione del pesce un passaggio delicato è la sfilettatura. Per eseguire al meglio questa operazione è importante scegliere un alleato importante: il coltello con la lama giusta. Molti in cucina hanno l’abitudine di usare lo stesso coltello per eseguire svariate operazioni, ma per risparmiare tempo e avere dei buoni risultati è importante sapere che ogni ingrediente, a seconda della sua consistenza ha bisogno di un utensile dedicato.
Il coltello da utilizzare per sfilettare è un utensile essenziale da avere a portata di mano perchè è dotato di una lama flessibile che si impiega per ottenere facilmente dei filetti. Chi sta per acquistare un utensile di questo tipo deve tenere a mente che la carne del pesce non si caratterizza solo per la sua morbidezza ma anche per il fatto di essere poco compatta e per questo motivo richiede un coltello specifico. La lama di questo specifico utensile la potete trovare in commercio in due diversi materiali: in ceramica, coltelli che stanno riscontrando un grande successo oppure in acciaio inossidabile con una qualità superiore. Importante anche il manico che si può presentare in legno o anche in plastica. La forma anatomica dei manici dei coltelli da sfilettatura è fatta appositamente per garantire un uso prolungato senza affaticare il nostro polso.

Il nostro consiglio per trovare tutti i vostri utensili per qualsiasi tipo di attività, dalla cucina, al giardinaggio, alle attività più tecnologiche è quello di affidarvi ad Affilautensili Natisone: qualità elevatissima del prodotto, cura artigianale e precisione delle lavorazioni di ogni tipo di utensile, unita ad una accurata selezione delle migliori aziende produttrici, sempre nel massimo rispetto e considerazione nei confronti del proprio cliente. Affilautensili vi propone una ricca selezione di utensili da taglio, dal coltello da cucina all’utensile più tecnologico, utensili per il taglio del legno, metalli e plastiche, per hobbistica, casa, ristorazione e boschivi e tanto altro! Affilautensili Natisone vi aspetta sulla strada Cividale per Olèis presso la zona artigianale Leproso di Premariacco. Visitate il sito e scoprite di più su tutti i prodotti: www.affilautensili.com

 

ESISTE DAVVERO UNA DIETA DISINTOSSICANTE?
A rispondere a questa domanda è con noi anche questa settimana la biologa nutrizionista Claudia Casarsa. Se ve lo state chiedendo anche voi la risposta è , esistono alimenti che sono effettivamente in grado di supportare l‘azione disintossicante; il tutto però ha senso solo se questi vengono inseriti in un contesto alimentare vario ed equilibrato che comprenda tutti i gruppi alimentari per soddisfare i fabbisogni dell’organismo. A darci una mano la natura che ci fornisce gli alimenti giusti al momento giusto, tra questi i frutti e gli ortaggi della Primavera: asparagi, carciofi, tarassaco, cipollotti, fragole, ciliegie e molti altri. Aspettando la bella stagione oltre a fiori e frutti, spuntano fuori anche le cosiddette “diete detox” che dovrebbero aiutarci a depurare l’organismo da scorie e tossine dopo il periodo invernale o di eccessi a tavola. Non è mai stato dimostrato scientificamente che questi regimi alimentari, a volte molto molto restrittivi e ricchi di privazioni, possano davvero disintossicare l’organismo. Il termine “detox” infatti negli ultimi anni ha subito proprio un vero e proprio abuso mediatico diventando una moda. Al contrario queste diete non riescono a soddisfare il fabbisogno energetico del nostro organismo e possono creare dei deficit in particolare di proteine o acidi grassi essenziali, con il rischio di perdere massa magra, accusare un forte senso di stanchezza, o indebolire il nostro sistema immunitario. Il nostro organismo è naturalmente in grado di combattere e eliminare tossine e radicali liberi attraverso sistemi autonomi.

Come è fatta quindi una dieta dall’effetto disintossicante? Vi basterà abbandonare gli alimenti ricchi di grassi e zuccheri (i cibi già processati come carni grasse, salumi, fritture, snack industriali, merendine), diminuire un pò il sale e bere più acqua per permettere ai reni di eliminare le tossine metabolizzate dal fegato. Fate attenzione anche al consumo di alcolici e dite sì a centrifugati di frutta e verdura, tisane e infusi di erbe magari non zuccherati. Associate il tutto a un’adeguata attività fisica e sbizzarrite la vostra creatività in cucina tra ricette semplici e leggere realizzate con ingredienti di stagione.

Vi ricordiamo che la nostra nutrizionista collabora con l’associazione Anvolt e si mette a disposizione per tutti i dubbi o per consigli nutrizionali per chi dovesse necessitarne all’indirizzo [email protected] o potete contattare direttamente la sede dell’Anvolt al numero 040416636

 

TISANE FREDDE FATTE IN CASA
Questa settimana abbiamo pensato di proporvi delle tisane, da gustare anche fredde, perfette per mantenere l’organismo idratato con un pizzico di gusto in più. Molto spesso i profumi di queste tisane ci ricordano anche la natura e la primavera e per questo sono ancora più gradite sia dai grandi che dai piccini, anche per evitare di abusare di bevande zuccherate o gassate. E’ preferibile consumare queste tisane senza l’aggiunta di zucchero e a temperatura ambiente per beneficiare ancor più del loro effetto depurativo.

  • Tisana zenzero e limone: tra le sue proprietà aiuta la digestione, sgonfia la pancia ed è diuretica;
  • Tisana alla curcuma: ne esistono diverse varianti. Anche questa aiuta nella depurazione dell’organismo, aiuta la digestione ed è antinfiammatoria;
  • Tisana al Karkadè: dal color rosso intenso questa tisana è ricca di vitamine, sali minerali e antiossidanti ma vanta anche proprietà diuretiche e digestive. Per prepararla aggiungete un cucchiaio di karkadè per ogni tazza d’acqua, lasciate riposare per 10 minuti.
  • Tisana alla menta: rinfrescante e depurativa ha un gusto freschissimo. Perfetta con l’aggiunta di una fetta di limone;
  • Tè verde al limone: la sua preparazione parte dalle foglie del tè con l’aggiunta di succo di lime fresco. Dissetante e ricco di proprietà;
  • Tè roobois: o anche tè rosso è un infuso privo di caffeina ottimo per le sue proprietà depurative e energizzanti;
  • Tisana all’anice stellato e finocchio: utile a sgonfiare la pancia favorisce la digestione. Utilizzate 2 anice stellato e 1 cucchiaino di semi di finocchio per ogni tazza d’acqua. Fate bollire le spezie in acqua per circa 8 minuti;
  • Tisana alla rosa canina: pianta che stimola le difese immunitarie e dal potere diuretico. Per prepararla lasciate in infusione una bustina per circa 5 minuti o utilizzate 2 cucchiaini di bacche di rosa canina per 150 ml di acqua immergendole in acqua bollente per circa 10 minuti;
  • Tisana camomilla e lavanda: favorisce il sonno e il relax. Unite due cucchiaini di fiori di camomilla essiccati e un cucchiaino di fiori di lavanda per ogni tazza d’acqua.

 

DEPURAZIONE E CORRETTA IDRATAZIONE CON ACQUA DOLOMIA
Come ci ha ricordato la nostra nutrizionista Claudia Casarsa una buona norma per disintossicare e regolare l’equilibrio del nostro organismo è bere una giusta quantità di acqua da suddividere in tutto il corso della giornata. Per una corretta idratazione e per assumere il giusto apporto di minerali buoni è importante scegliere l’acqua giusta come Acqua Dolomia.
Acqua Dolomia nasce all’interno del Parco Naturale Dolomiti Friulane, Patrimonio UNESCO, e prende dalla roccia dolomia gli elementi più preziosi. La sua purezza si manifesta attraverso il basso tenore di nitrati pari a 2,4 mg/L
L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda un limite di nitrati pari a 45 mg/L per le acque minerali e di 10 mg/L per quelle destinate all’infanzia ed alle donne in gravidanza. Acqua Dolomia è anche per questo adatta ai più piccoli.
In più uno speciale ringraziamento in questi giorni di emergenza va alle sezioni locali A.N.A. – Associazione Nazionale Alpini che si sono dedicate alla distribuzione di oltre 200.000 bottiglie di Acqua Dolomia destinate a supportare l’operato quotidiano di staff medico e operativo di ospedali, case di cura e strutture mediche e assistenziali del nostro territorio. Un ringraziamento per il loro grande lavoro di ogni giorno. Scoprite tutti i formati da portare in tavola e tutte le sue migliori proprietà sul sito: acquadolomia.it e sulla pagina Facebook “Acqua Dolomia”

 

BIRRA AL PROFUMO DI PRIMAVERA
In questa frizzante aria primaverile abbiamo il piacere di ritornare a scoprire insieme a Martina Campagnolo il gusto e la freschezza della Birra Campagnolo che in questi giorni potrete gustare direttamente nella tranquillità di casa vostra. Siamo ormai nel cuore di questa stagione e iniziamo a ritrovare sulle tavole piatti dai gusti più freschi, carichi di una nuova energia, perfetti per essere accompagnati da una buona birra artigianale. Se infatti volete concedervi un piccolo sfizio, senza spostarvi da casa, Birra Campagnolo è pronta per esaudire i vostri desideri: vi basterà andare su www.birracampagnolo.it scegliere i gusti che più preferite, effettuare il pagamento comodamente online e vederle arrivare a casa in pochissimo tempo.
Seguite anche i social Facebook e Instagram di Birra Campagnolo per scoprire di più sulle varie tipologie di birra con i nomi ispirati alla Bora di Trieste e sui migliori abbinamenti e nel caso non aveste grande dimestichezza con gli ordini online potete scrivere una mail a [email protected] o chiamare lo 040 232306

 

Prova anche

A Trieste nasce la Fondazione Colonna, una nuova realtà al servizio della disabilità

La Fondazione Durante e dopo di noi – Donna Colonna dei Principi di Stigliano è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 2 =