Home / News / Radio Chef e le ricette perfette per un pic-nic di Pasquetta

Radio Chef e le ricette perfette per un pic-nic di Pasquetta

Anche a “Radio Chef… sfida all’ultima ricetta”, la rubrica di cucina dedicata alle ricette degli ascoltatori e alle eccellenze del Friuli Venezia Giulia, è arrivato il momento di portare in tavola un simpatico e gustoso menù di Pasquetta. Non pensateci troppo e lasciatevi guidare dai consigli degli esperti ai nostri microfoni: un bel tagliere di salumi, un buon bicchiere di birra al profumo di Primavera, accompagnati da un pizzico di dolcezza e tanta tanta allegria sono gli ingredienti perfetti per sedervi a tavola e godervi una giornata in famiglia.

Quali sono stati i piatti della vostra Pasqua? E cosa state preparando oggi?
Condividete con noi le vostre ricette inviando una mail a ra[email protected] o un messaggio Whatsapp al 3386116060 per partecipare a Radio Chef!

Pasquetta, le origini del “Lunedì dell’Angelo” (da Wikipedia)
Il lunedì dell’Angelo (detto anche lunedì di Pasqua o informalmente Pasquetta) è il giorno dopo la Pasqua. Prende il nome dal fatto che in questo giorno si ricorda l’incontro dell’angelo con le donne giunte al sepolcro. Popolarmente si usa maggiormente il termine Pasquetta.

Il Vangelo racconta che Maria di Magdala, Maria madre di Giacomo e Giuseppe, e Salomè andarono al sepolcro, dove Gesù era stato sepolto, con degli olii aromatici per imbalsamarne il corpo. Vi trovarono il grande masso che chiudeva l’accesso alla tomba spostato; le tre donne erano smarrite e preoccupate e cercavano di capire cosa fosse successo, quando videro un giovane vestito di bianco che disse loro: “Non abbiate paura! Voi cercate Gesù Nazareno, il crocifisso. È risorto, non è qui. Ecco il luogo dove l’avevano deposto.” (Mc 16,1-7). E aggiunse: “Ora andate ad annunciare questa notizia agli Apostoli”, ed esse si precipitarono a raccontare l’accaduto agli altri.

La tradizione ha spostato questi fatti dalla mattina di Pasqua al giorno successivo (lunedì). L’espressione “lunedì dell’Angelo”, diffusa in Italia, è tradizionale e non appartiene al calendario liturgico della Chiesa cattolica, il quale lo indica come lunedì dell’Ottava di Pasqua, alla stessa stregua degli altri giorni dell’ottava (martedì, mercoledì ecc.). Non è giorno di precetto per i cattolici, fatta eccezione per la Germania e altri paesi germanofoni.

 

BIRRA AL PROFUMO DI PRIMAVERA
Nella nostra puntata ritorna l’angolo dedicato alla freschezza della Birra Campagnolo. Aspettando di ritornare a condividere momenti piacevoli di convivialità, questa settimana la nostra Martina Campagnolo ha pensato di abbinare la birra al profumo della Primavera. In questa stagione infatti si inizia ad avere voglia di sapori un pò più freschi in tutto ciò che portiamo in tavola. Da Campagnolo la stagione primaverile ha il gusto di Millefiori, birra chiara con l’aggiunta di miele di tiglio artigianale prodotto dall’azienda Settima&Ziani di Trebiciano che sottolinea il legame con il territorio.

  • Ma perchè viene aggiunto il miele di tiglio anzichè il millefiori? Dopo alcune prove con varie tipologie di miele è risultato che il millefiori rimaneva ininfluente nel gusto mentre il miele di tiglio, così come quello di castagno, hanno una carica in più che rimane più persistente in bocca.
  • Ma la birra non risulterà troppo dolce? Non è così, perchè il miele va a influire solo sull’aroma e non sulla dolcezza della bevanda che invece risulterà perfetta per accompagnare i piatti salati, in particolare selvaggina, arrosti e salumi, così come i piatti dolci come la Putizza, una preparazione tipica del periodo Pasquale.

Se avete altre domande, cuorisità o volete scoprire di più sulle varie tipologie di birra con i nomi ispirati alla Bora di Trieste collegatevi al sito  www.birracampagnolo.it e seguite tutti i consigli e le novità sulla pagina Facebook “Birra Campagnolo” e Instagram.

 

I CONSIGLI PER UN TAGLIERE PERFETTO
In questa puntata per preparare un gustoso pic-nic di Pasquetta abbiamo fatto un salto a Camporosso per farci guidare passo passo dalla nostra Benvenuta di Dawit nella preparazione del tagliere perfetto. Potrà sembrare semplice, ma dovete sapere che ci sono piccoli dettagli che possono fare la differenza:

  • Partiamo dallo scelta dello spessore degli affettati, caratteristica molto importante per impreziosire il nostro tagliere. Potete scegliere naturalmente in base ai gusti ma alcune dritte possono fare la differenza: la mortadella ad esempio va affettata in modo sottile.
  • E’ fondamentale avere poca quantità ma vasta scelta di diversi ingredienti: in ogni piatto dovranno esserci almeno 4/5 scelte di prodotti completamente diversi tra di loro.
  •  La composizione del piatto dovrà risultare quasi verticale, perchè le fette dei vari salumi devono essere appoggiate non orizzontalmente ma creando delle roselline per dare la sensazione di leggerezza.
  • Scegliete bene i colori: in Italia abbiamo una grande varietà di salumi diversi con strutture e gradazioni di colore differenti. Alternare i diversi colori dei salumi darà al piatto un aspetto ancora più appetitoso.
  • I formaggi è meglio non adagiarli sopra ai salumi ma creare o un angolo dedicato sul tagliere o porli su un piatto diverso. Ricordatevi di portarli in tavola non troppo freddi. Per creare un percorso di gusto potete partire da uno stravecchio, passare a un formaggio erborinato, terza tappa un formaggio più fresco ma aromatizzato, per poi arrivare a qualcosa di spalmabile. Il tutto accompagnato, se possibile, da mostarde: al vino, alla frutta…
  • Ultimi ma non meno importanti i sottaceti e sottoli: un mondo da scoprire. Cetriolini con il coriandolo da abbinare al prosciutto cotto, cipolline caramellate o peperoni alla griglia con il prosciutto crudo dolce, olive verdi e nere per dare colore.

La cosa più bella è giocare con i colori e sbizzarrirvi con i vostri gusti preferiti per creare un piatto tutto da gustare!
Benvenuta vi aspetta sulla pagina Facebook di Dawit – die Jause dove ogni giorno troverete un saluto speciale dallo staff e tante gustose ricette per portare la tradizione della montagna a casa vostra!

 

UN SALTO IN MONTAGNA ATTRAVERSO LE RICETTE DELL’ANTICA TRATTORIA DA GIUSI
Ogni settimana a Radio Chef è un viaggio alla scoperta dei mille sapori Friuli Venezia Giulia: ci facciamo guidare dalle voci degli esperti dal mare alla montagna tra profumi, paesaggi e gusti inconfondibili. In questi giorni di distanza viviamo il territorio attraverso le sue ricette come quelle che ci propone il nostro Chef Samuele dell’Antica Trattoria da Giusi di Malborghetto che in ogni puntata riesce a portare i sapori della montagna direttamente a casa nostra: dai gustosi gnocchi, ai risottini con le erbe, fino alle pizze a lenta lievitazione, soffice e leggera. Non dimenticare che il venerdì, sabato e domenica potete usufruire della consegna a domicilio delle vostre pizze preferite! Le ordinazioni si ricevono dalle ore 15.00 alle ore 17.30 ai numeri 042860014 o al cellulare 3665367695 (anche su whatsapp). Il servizio per asporto è attivo dalle ore 18.30 alle ore 21.00
Aspettando di ritornare tra i paesaggi mozzafiato di Malborghetto accolti dal profumo dei piatti di Samuele e dello staff dell’Antica Trattoria da Giusi, scopriamo una nuova ricetta.

L’Antica Trattoria da Giusi vi aspetta per scoprire i suoi gustosi piatti anche sulla pagina Facebook e Instagram @dagiusi

RAVIOLO CON PASTA AL CACAO CON RIPIENO DI RICOTTA E ARANCIA

INGREDIENTI:
Per la pasta: 200 g farina 00, 2 tuorli (1 ogni etto di farina), 40 g cacao amaro, 1 pizzico di sale, acqua q.b.
Per il ripieno: 300 g ricotta fresca, scorza grattugiata di 2 arance
Procedimento: Stendete la pasta dando la forma che preferite (ravioli, cannelloni, fettuccine…). Adagiate 40/50 g di ripieno per ogni raviolo. Chiudete il raviolo e cuocete in acqua bollente salata (10 g ogni litro d’acqua) per 3-4 minuti. Scolate e condite con burro fuso e ricotta affumicata.

 

GIARDINO, TERRAZZO, BALCONE: UNA CARICA IN PIU’ AI PIATTI CON IL PROFUMO DELLA PRIMAVERA
Se in questi giorni vi state occupando del giardino, delle piantine sul terrazzo tra erbe aromatiche spezie e fiori, un punto di riferimento per trovare tutto quello che riguarda gli attrezzi da giardino ma anche tutto ciò che vi può servire per preparare i vostri piatti speciali è Arte Giardino, il vostro negozio di fiducia di Reana del Rojale. Attrezzi per il giardinaggio, vasi, terricci ma anche arredo giardino per prepararvi alla stagione aspettando i pranzi e gli aperitivi all’aperto. Arte Giardino vi accompagna anche in cucina con tutti gli attrezzi giusti, dalla pentola al pirottino; e poi ancora casalinghi, giocattoli, cartoleria e tanti articoli anche per i vostri amici a quattro zampe. Oltre 10 mila articoli nel segno della qualità e della convenienza. Scoprite di più sul sito www.artegiardino.net prendete nota di tutto ciò che vi serve pronti a vivere al massimo la bella stagione.

 

RADIO CHEF E ACEGASAPSAMGA CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE
In questi giorni in cui facciamo la spesa con un pò più di preoccupazione, cercando di fare scorta per tornare al supermercato il meno possibile, dobbiamo fare attenzione a non comprare cose superflue con il rischio di sprecare. Ci sono tante ricette per utilizzare quello che vi rimane, dovete solo dare spazio alla fantasia e sperimentare. Un appello questo lanciato anche da AcegasApsAmga per il Comune di Trieste che ci ricorda anche l’importanza di conferire i rifiuti nel modo corretto, per poter dare a questi oggetti nuova vita. Secondo l’Osservatorio Nazionale sugli sprechi, lo spreco alimentare domestico in Italia vale 12 miliardi di euro, pari a 2,5 kg al mese per famiglia. Tra le diverse azioni che possiamo fare ogni giorno:

  • comprare solo l’essenziale: preparate ad esempio un menù settimanale scrivendo le quantità necessarie per ogni ingrediente e ricontrollate se avete già qualcosa in dispensa;
  • riutilizzare gli avanzi, realizzando ricette alternative;
  • acquistare prodotti con minori imballaggi;
  • donare i prodotti non consumati alle strutture caritative.

Infine per non sbagliare, se avete qualche dubbio sul corretto conferimento dei rifiuti, affidatevi all’app del Rifiutologo, lo strumento digitale che aiuta a fare una corretta raccolta differenziata. E’ scaricabile gratuitamente sia per iOs che per Android e vi dà informazioni su come fare una raccolta differenziata di qualità, vi permette di inviare segnalazioni geolocalizzate con foto e trovare il centro di raccolta più vicino a voi. Semplice e intuitiva vi aiuterà nella vostra vita quotidiana!

 

 

 

 

Prova anche

Il depuratore di Servola apre le sue porte ai cittadini

Lo sapevate che Trieste ha l’unico depuratore al mondo che…”parla con il mare” e che …

Leonardo Q

Un rapper che vuole scoprire il mondo, che vive il momento, come? ascoltate la puntata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − cinque =