News

Radio Chef Estate, i prossimi eventi di gusto in Friuli Venezia Giulia

today18 Agosto 2022

Sfondo
share close
AD

Continua il viaggio di Radio Chef tra eventi di gusto e ingredienti protagonisti delle tavole del Friuli Venezia Giulia. In questa puntata con Andrea Piacenza scopriamo Vinibuoni d’Italia l’unica guida dedicata ai vitigni autoctoni italiani che sbarca a Buttrio e Lignano con tre nuovi appuntamenti. E poi… gnocchi fatti a mano, le patate fritte, frico di patate, di quale ingrediente stiamo parlando? La nutrizionista Claudia Casarsa ci racconta le curiosità sulle patate aspettando la Sagra delle patate di Godia e un’interessante ricetta realizzata con Acqua Dolomia.
Qui la puntata completa:

LA RICETTA DEL GIORNO
Super versatili, le patate, possono essere utilizzate per tantissime ricette dall’antipasto al dolce. Marisa di Cervignano ci propone la sua versione delle “PATATE SCHIACCHIATE”
Ingredienti: 2 patate, 100 g speck tagliato a fiammifero, 1 scalogno, burro q.b., olio evo q.b., 100 g scamorza grattugiata.
Procedimento: lessare le patate, una volta cotte, sbucciarle e schiacciarle. Disporle su una teglia con carta da forno a fontanella dove riporre una noce di burro, lo speck precedentemente saltato in padella con lo scalogno tagliato sottile e un filo d’olio e infine la scamorza. Infornare a 180° per circa 15 minuti.

LE PATATE
La nutrizionista Claudia Casarsa ci ha ricordato le principali caratteristiche e valori delle patate. Ricche di amidi, carboidrati complessi fornitori di energia, le patate possono essere un’alternativa al primo piatto e, come sottolineato, sono molto versatili. Tipiche del territorio la Patata di Godia e la Patata di Ribis derivano da una patata carnica e in questi rispettivi comuni hanno trovato il terreno giusto e si sono contraddistinte.

Questo tubero è conosciuto fin dall’antichità, le prime notizie risalgono al 3000 a.C. e vennero importate in Europa intorno al 1500. All’inizio non furono molto apprezzate, non si capiva come dovessero essere mangiate. Dopo la metà del 1800 le patate iniziarono ad arrivare anche in Italia e dal 1900 si iniziarono ad utilizzare sempre di più.

Esistono 3000 varietà di patate di cui se ne coltivano circa 100 specie. Ce ne sono di tutti i colori, blu, viola, dalla buccia rosa, tutti naturali e ricchi di antociani. 100 g di patate apportano circa 80 kcal.

ACQUA DOLOMIA E IL PANE DI PATATE DOLCI
Conoscete le patate dolci? Conosciute come patate dolci, patate americane o batate hanno una forma allungata e il loro colore varia dal rosso al viola, dal marrone al bianco a seconda della varietà. Acqua Dolomia ci propone questo ingrediente per realizzare un “Pane di patate dolci”
Ingredienti: 250 g patate dolci, 1 litro e 1/2 di Acqua Dolomia naturale tiepida, 2 cucchiai di miele, 2 cucchiai di olio, 3 cucchiai di succo di arancia, la scorza di un’arancia, 60 g burro, 75 g semola, 250 g farina 00, 7 g lievito di birra secco.
Procedimento: cuocere le patate dolci in acqua bollente per circa 10 minuti o fino a che non risulteranno morbide, scolarle e schiacciarle bene. In una terrina mescolare l’Acqua Dolomia, il miele, l’olio e il succo di arancia, poi aggiungere le patate schiacciate, la semola, 150 g di farina, il lievito e la scorza d’arancia grattugiata. Amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e lasciar riposare almeno 10 minuti. Tagliare il burro a pezzetti e lavorare insieme a 100 g di farina fino a rendere omogeneo il tutto. Ungere uno stampo a cassetta e riporre la pasta. Coprire e lasciare a lievitare in un luogo caldo per almeno 1 ora o fino a che non risulterà raddoppiato di volume. Cuocere in forno a 190° per circa 45 minuti/ 1 ora. Lasciar raffreddare e tagliare a fette.

LA SAGRA DELLA PATATA DI GODIA
Ritorna per soddisfare i palati di tutti gli appassionati l’amatissima Sagra della Patata di Godia, appuntamento il 26, 27, 28 agosto e 1, 2, 3, 4 settembre. Gnocchi fatti a mano, le patate fritte, prodotti con patate di Godia, polenta di produzione propria, frico di patate, specialità alla griglia e al forno, birra alla spina e artigianali, vini del collio DOC e molto altro! Il programma completo è disponibile su www.sagradigodia.it

LA GUIDA VINI BUONI D’ITALIA
PromoTurismoFVG ci accompagna in un nuovo percorso di gusto alla scoperta di Vinibuoni d’Italia l’unica guida dedicata ai vini da vitigni autoctoni italiani, edita dal Touring Club Italiano. Ispirata alla tradizione enologica italiana e volta a valorizzare le radici locali, il territorio e la tipicità, Vinibuoni d’Italia dà un segnale preciso ai consumatori e al mercato italiano ed estero, sul made in Italy del vino.
La guida è unica, nel panorama italiano e internazionale perchè è la sola dedicata ai vini da vitigni autoctoni, cioè a quei vini prodotti al 100% da vitigni che sono presenti nella Penisola da oltre 300 anni. Vinibuoni d’Italia si basa su un processo di selezione eccezionale per impegno e per trasparenza, infatti collaborano oltre 80 degustatori riuniti in 21 commissioni di lavoro che operano nella loro regione di competenza e la finale per l’assegnazione dei massimi riconoscimenti, ovvero la Corona e la Golden Star, viene fatta pubblicamente ed è aperta – caso unico in Italia – alla partecipazione dei media e degli appassionati.

LE FINALI NAZIONALI E OGGI LE CORONE LE DECIDO IO
Ogni anno le commissioni regionali della guida Vinibuoni d’Italia selezionano, tra gli oltre 30000 campioni ricevuti, i vini che avendo superato i 90 centesimi nelle valutazioni possono concorrere all’assegnazione della Corona, il massimo riconoscimento della guida. A votare i vini finalisti saranno dal 21 al 25 agosto a Buttrio i coordinatori regionali della guida riuniti in due commissioni, guidate dai due curatori nazionali. Oltre 850 vini da tutta Italia, che rappresentano l’eccellenza tra gli spumanti Metodo Classico e i vini da vitigni autoctoni italiani, con un excursus sull’Istria Croata e il Brda Sloveno, in concorso per la Corona di Vinibuoni d’Italia e la Corona del Pubblico.
Alle commissioni ufficiali dei coordinatori regionali si affiancheranno le commissioni parallele del progetto “Oggi le corone le decido io”, che torna a proporre un appuntamento unico nel panorama delle guide. Gli stessi vini che verranno esaminati dalle commissioni di Vinibuoni d’Italia saranno valutati e votati da un pubblico composto da sommelier, produttori, operatori, giornalisti, blogger e winelover. Con un’operazione all’insegna della trasparenza e della partecipazione unica in Italia e nel mondo, anche le Corone attribuite dalle commissioni di “Oggi le corone le decido io” verranno segnalate nella guida Vinibuoni d’Italia 2023 con una specifica icona. Tutte le informazioni sono disponibili qui lefinalinazionali.it

UN MARE DI CORONE
Due chef, un menù a quattro mani e oltre 850 vini premiati in degustazione, tutto questo è “Un mare di Corone”, l’evento delle Finali Nazionali della guida Vinibuoni d’Italia in calendario giovedì 25 agosto, alle 20.00 al Pineta Beach Lignano Restaurant di Lignano Pineta.
Davide Pacelli, resident chef del Pineta Beach Restaurant, e Chef Kevin Gaddi, Ambasciatore itinerante del gusto rappresentante del marchio Io sono Friuli Venezia Giulia, ci accompagneranno, sulla terrazza della spiaggia 3 di Lignano Pineta, in un percorso gastronomico che parte dal racconto del Friuli VeneziGiulia e viaggia tra le cucine regionali italiane.
In abbinamento gli oltre 850 vini da tutta Italia selezionati dai coordinatori regionali della guida Vinibuoni d’Italia. Posti limitati con possibilità di prenotazione presso il Pineta Beach Restaurant di Lignano Pineta e sul sito www.unmaredicorone.it

Vuoi diventare protagonista di Radio Chef con la tua ricetta? Scrivi a [email protected] o un messaggino whatsapp o Telegram al 3386116060. Radio Chef Gusti dell’Estate vi aspetta con una nuova puntata dal lunedì al venerdì alle 12.30

Scritto da: Maria

Rate it

Articolo precedente

Cultura Spettacoli

I segreti dei giardini dell’Arciduca a Miramare

Debutto assoluto il 18 agosto alle 19.30 per “I segreti dei giardini dell’Arciduca” scritto e diretto da Paola Bonesi. La produzione del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia conclude - replicando fino al 28 agosto - la rassegna “Il Rossetti a Miramare” realizzata in collaborazione con il Museo Storico del Castello e del Parco di Miramare. Lo spettacolo site specific è itinerante nel Parco ed evoca la progettazione da parte […]

today16 Agosto 2022

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

undici − 11 =


Diretta Damilano

con Igor Damilano
0%