ascolta live streaming 
Home / News / Radio Chef, l’appuntamento del giovedì tra tradizione e innovazione
Foto tratta dal blog jullietsbelly.com di Giulia Godeassi

Radio Chef, l’appuntamento del giovedì tra tradizione e innovazione

A Radio Chef viviamo il territorio attraverso i suoi suoi sapori grazie alle ricette e ai consigli che ogni settimana ci regalano gli ospiti ai nostri microfoni. Dalla tradizione all’innovazione, dalle buone alle cattive abitudini, noi siamo pronti ogni settimana a farvi scoprire qualche curiosità in più! Siete pronti? E’ il momento di allacciare i grembiuli, si parte!

Se avete anche voi una ricetta del cuore, condividetela a Radio Chef! Vi basterà inviare una mail a [email protected] oppure un messaggio Whatsapp al 3386116060 per entrare a far parte della community di Radio Chef! Continuate a seguirci anche sulla pagina Instagram @radio_chef per scoprire tanti consigli e golose ricettine tutte da provare

A TAVOLA CON LA NUTRIZIONISTA: IL GLUTINE AMICO O NEMICO DELLA DIETA?
A Radio Chef ritorna anche la nostra biologa nutrizionista Claudia Casarsa che di puntata in puntata ci sta accompagnando in un percorso di approfondimento su vari aspetti dell’alimentazione. Il tema di questa settimana, dopo le diete “detox”, sono le diete senza glutine. Come anticipato nella scorsa puntata, durante la Primavera insieme ai fiori sbocciano sul web anche tutta una serie di diete indicate come dimagranti che, molte volte, escludono il glutine poichè ritenuto dannoso o di ostacolo al dimagrimento.
Ma cos’è il glutine? Il glutine è una sostanza proteica composta da due proteine la glutammina e la gliadina presenti nei cereali come il grano, l’orzo, il farro e l’avena. Una volta mescolata con l’acqua, questa sostanza, forma una massa viscosa, il glutine vero e proprio. La sua eliminazione nella dieta quotidiana è obbligatoria per una piccola percentuale di popolazione che è affetta da celiachia (soggetti con intolleranza permanente al glutine) o per chi è allergico o affetto da sensibilità al glutine.
In questi ultimi anni si è anche visto il proliferare di falsi test diagnostici per individuare allergie o intolleranze alimentari e ciò ha generato molta confusione sia per la diagnosi che per le false aspettative di dimagrimento nei soggetti in sovrappeso. Questa notizia non deve però portare ad effettuare delle autodiagnosi o cercare delle terapie o soluzioni “fatte in casa” direttamente sul web, ma in questi casi è buona norma affidarsi agli specialisti.

La rinuncia al glutine in un soggetto sano, significherebbe solo privazione di una proteina, la cui eliminazione potrebbe influenzare in modo negativo il funzionamento della naturale flora intestinale e diminuire anche l’efficienza del sistema immunitario. Pasta e pane ad esempio, se preparati in casa nel modo tradizione presentano una composizione decisamente più naturale dei corrispettivi prodotti in commercio gluten free nei quali per compensare l’assenza di glutine si utilizzano ricette complesse ricche di ingredienti e additivi particolari per ottenere le medesime qualità organolettiche.

Una soluzione se vogliamo alternare prodotti con e senza glutine, può essere quella di utilizzare fonti di amido alternative, quindi via libera a riso, amaranto, mais, le castagne, grano saraceno, legumi, miglio, patate, quinoa, sesamo, sorgo e tapioca. Ricordate che la salute vien mangiando ed eliminare senza una guida professionale un alimento dalla nostra dieta può creare veramente dei deficit nutrizionali, specialmente di vitamine, minerali e oligoelementi.

Vi ricordiamo che la nostra nutrizionista collabora con l’associazione Anvolt e si mette a disposizione per tutti i dubbi o per consigli nutrizionali per chi dovesse necessitarne all’indirizzo [email protected] o potete contattare direttamente la sede dell’Anvolt al numero 040416636

 

DAWIT TO GO, IN MONTAGNA ARRIVA IL SERVIZIO IL DRIVE-IN
Vivere la montagna attraverso i suoi gusti e sapori a Radio Chef si può, come? Naturalmente accompagnati dagli esperti del gusto, lo staff del Dawit di Camporosso. Anche questa settimana è con noi Benvenuta che porta con sé buone notizie: il Dawit ritorna in pista e si traveste in un drive-in. Tutti coloro che vorranno assaporare i piatti tipici della montagna potranno procedere con l’ordinazione che verrà consegnata direttamente in auto dallo staff, come nei film degli anni 80. Se telefonate prima allo +39 0428 63012 troverete il sacchetto pronto, senza aspettare. Dall’alba croissant farciti, Krapfen all’albicocca e alla crema al limone accompagnati dal vostro caffè preferito, ma anche i super panini preparati al momento farciti con ingredienti di super qualità, scelti da voi o selezionati dal gustoso menù che già solo durante la lettura mette l’acquolina in bocca. Il Dawit arriva anche a casa vostra grazie al servizio per asporto, scoprite di più sulla pagina Facebook “Dawit – die Jause” o visitate il sito www.dawit.it

 

QB QUANTO BASTA
Grazie alla collaborazione con la rivista q.b. quanto basta in questa puntata vi proponiamo una nuova ricetta della food blogger Giulia Godeassi del blog julietsbelly.com che ci presenta le sue “Polpette di trota e patate al forno”, un modo alternativo di mangiare carne, pesce o verdure preferendo una cottura leggera come quella al forno.

POLPETTE DI TROTA E PATATE AL FORNO
Ingredienti per circa 25 polpette
Per le polpette: 300 g di trota salmonata in filetto, 150 – 200 g di patate a pasta gialla, 1 uovo, 2 cucchiai di pangrattato, mezzo porro, 2 cucchiai di parmigiano, sale, pepe, olio d’oliva.
Per l’impanatura: 3 fette di pane in cassetta, 3 cucchiai di pangrattato secco, 3 cucchiai d’olio di semi di girasole o d’oliva più un po’, 1 uovo sbattuto, 2 cucchiai di farina 00.
Potete sostituire la trota affumicata con il vostro pesce preferito. Tra le varie scelte: il salmone in filetto, il merluzzo o il baccalà dissalato.

Scoprite il procedimento direttamente sul blog julietsbelly.com

 

LA SPESA CONSAPEVOLE E IN TOTALE SICUREZZA CON I SUPERMERCATI BOSCO
Un’altra bella ondata di positività arriva nella puntata di questa settimana accompagnata dalla voce di Fabio Bosco dei Supermercati Bosco di Trieste. In questi giorni infatti i Supermercati Bosco stanno distribuendo i buoni spesa di solidarietà, quelli che il Comune di Trieste eroga alle persone che si trovano in difficoltà economica in questo periodo di emergenza Coronavirus: nell’ambito di questa iniziativa il marchio Bosco ha voluto contribuire con una donazione di generi alimentari per un valore di 20.000€, incrementando quindi del 10% il valore di ogni buono spesa. La solidarietà oggi vale un pò di più.
In più Fabio Bosco ci rassicura sull’arrivo della merce, che sugli scaffali non manca, grazie anche all’efficiente lavoro effettuato nella logistica, tra consegne puntuali ed effettuate in totale sicurezza. In arrivo ancora un’altra novità, questa volta dal Brico Center di via Giulia a Trieste che si rinnova, senza però lasciarvi soli: i lavori verranno portati avanti con il negozio aperto che nel frattempo vi propone ottime opportunità e sconti.

 

LE RICETTE DELL’ISTITUTO PERTINI DI GRADO
A concludere con un pizzico di innovazione nel gusto questa puntata di Radio Chef è l’angolo dedicati ai giovani appassionati di cucina. Continua il nostro viaggio insieme al professor Francesco Nunziata dell’Istituto Pertini di Grado alla scoperta delle gustose ricette dei suoi studenti della classe 5AEN enogastronomia e cucina. La creazione di questa settimana è stata ideata dal giovane Stefano Fiasconara che ci propone:

Insalata di asparagi uova profumato con olio al tartufo

Ingredienti: 1 mazzo di asparagi freschi, 1/2 cespo di puntarelle romane, 4 uova, 6 g olio al tartufo bianco, olio extra vergine di oliva, aceto balsamico, sale e pepe nero

Preparazione: Per prima cosa pulite gli asparagi e fateli cuocere per circa 6 minuti in acqua: scolateli e lasciateli da parte. Nel frattempo cuocete le uova in modo che risultino sode. Tagliate poi le puntarelle a crudo a fette sottili. Tagliate a fette anche gli asparagi precedentemente cotti Pulite le uova, tagliate il bianco a cubettini regolari e sgretolare grossolanamente i rossi.

Presentazione: Unite tutti gli ingredienti tranne il tuorlo d’uovo e condire con sale, pepe, olio e aceto balsamico. Aggiungete infine i tuorlo d’uovo sgretolati e un filo d’olio al tartufo bianco e servire.

 

 

 

Prova anche

Il depuratore di Servola apre le sue porte ai cittadini

Lo sapevate che Trieste ha l’unico depuratore al mondo che…”parla con il mare” e che …

MissClaire con Igor Damilano

Una puntata all’insegna di dove e cosa fare in pochi gg nella nostra regione. Puntata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × due =