fbpx

News

Grande attesa per il Carnevale di Trieste: le novità e il programma

today7 Febbraio 2023

Sfondo
share close
AD

Trieste finalmente sta per tuffarsi nel festoso clima di Carnevale, pronta a ospitare la 29esima edizione del Corso Mascherato che assegnerà l’ambito Palio di Trieste detenuto da Roiano. Grazie al sostegno del Comune di Trieste, co-organizzatore dell’evento, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e alla collaborazione di Trieste Trasporti, quella del 2023, che coincide con il trentennale della costituzione del Comitato di Coordinamento per il Carnevale di Trieste e del Palio cittadino, sarà un’edizione ricca di iniziative e divertimento.

 

 

IL PALIO DI TRIESTE
Saranno sette quest’anno – con la new entry di San Giacomo – i rioni che si contenderanno il “Palio di Trieste 2023” e che cercheranno di portarlo via a Roiano, attuale detentore ed ultimo vincitore del Palio. Eccoli in ordine di sfilata con i relativi temi proposti: Cittavecchia San Giusto con Hollywood, Servola con Spedizioni, Roiano con I Ruggenti Anni Venti, Barriera Vecchia con Master Cogo, San Giovanni con Peace And Love! Pace nel Mondo e Amore Universale, Valmaura con El Bordan Triestin… tra farfalle e morbin e la new entry San Giacomo che porterà gli Anni ’70.

 

 

Il percorso del Corso mascherato sarà lo stesso delle passate edizioni, dimostratosi, oltre che suggestivo, anche il più congeniale. La sfilata, presentata per il decimo anno consecutivo dallo speaker Maurizio Testi , partirà da piazza Oberdan e si snoderà lungo via Carducci, via Reti, via Imbriani, Corso Italia e piazza della Borsa per sfociare in piazza dell’Unità d’Italia, e si concluderà con le premiazioni. L’animazione in Piazza Unità d’Italia per il Corso Mascherato del 21 febbraio e prima e dopo le premiazioni verrà curata anche quest’anno dallo Showman triestino Mauro Manni, che sarà affiancato dal Mami Staff: Dj Matteo Dolce, Dj Vivida Jody, Dj Andrea Maier e Dj Tommaso Maier. I balli di gruppo e le coreografie saranno curati dalla ballerina professionista Carol Miloch.

 

 

Le iscrizioni, gratuite, per le categorie: singoli, coppie e gruppi (adulti e bambini) si potranno effettuare al numero WhatsApp 351 3140018 attivo dal 16 al 19 febbraio o anche di persona presso l’Infopoint del Carnevale che verrà allestito presso la Sala Fittke di Piazza Piccola 3 sabato 18 febbraio dalle 14 alle 17 e domenica 19 febbraio dalle 10 alle 13.

Tutte le informazioni, gli aggiornamenti sulla manifestazione, le foto e gli eventi in programma, anche quest’anno, potranno essere reperite sulla pagina facebook denominata “Il Carnevale di Trieste”.

 

 

IL PROGRAMMA

Giovedì 16 febbraio
Il Carnevale di Trieste 2023 prenderà ufficialmente il via giovedì 16 febbraio, questa volta senza la cerimonia di consegna delle chiavi della Città, visto che dal 2020, nella sua ultima edizione, che si è interrotta proprio alla vigilia del Corso Mascherato, sono detenute dal Re e dalla Regina del Carnevale del rione di Cittavecchia, che da allora sono ancora in carica. A Servola, la culla del Carnevale Triestino, per tutta la settimana, come da tradizione secolare, rimarranno aperte trattorie, osterie, bar, pizzerie e circoli per offrire, con sottofondo musicale, ospitalità e ristoro a condizioni speciali alle maschere e mascherine. Giovedì 16 febbraio appuntamento con la Sfilata delle scuole del rione di San Giovanni con partenza alle ore 10.30 (in caso di maltempo, la sfilata si svolgerà all’interno delle scuole) e arrivo al Centro Commerciale II Giulia dove, dalle 10.45, ci saranno: animazione, giochi, musica e balli a cura della Be Nice. Sfilata delle scuole materne ed elementari nella stessa giornata anche a Servola, dalle ore 10.30 alle ore 12.00 e alle ore 15.30, si snoderà il consueto e immancabile “Corso delle Serve”, una delle più antiche tradizioni carnascialesche che da sempre si tiene sul colle triestino, denominato non a caso il “Paese del Carnevale”. Richiamandosi alla consuetudine delle balie che portavano a spasso i figli dei signorotti, qui “cullati” su esilaranti carrozzine, sarà accompagnato dalla Banda Refolo e partirà dal Ricreatorio Gentilli.

 

 

Venerdì 17 febbraio
Quello di Trieste è da sempre anche il Carnevale dei più piccoli e anche quest’anno saranno soprattutto i bambini delle scuole, degli asili nido e dei Ricreatori comunali i veri protagonisti della festa. Il Carnevale si festeggerà infatti nei nidi, nelle scuole dell’infanzia e nei Ricreatori del Comune di Trieste con la partecipazione di tutti i bambini iscritti di varie età secondo un nutrito programma, che culminerà venerdì 17 febbraio con la Sfilata dei Ricreatori che, dalle ore 17.00, partirà dal ricreatorio Gentilli di Servola. Corsi mascherati e sfilate rionali che vedranno come protagonisti gli alunni degli asini nido, delle scuole e i bambini dei Ricreatori comunali sono in programma, come di consueto, per un’intera settimana: a Servola, San Giovanni, Roiano, Borgo San Sergio, Barriera Vecchia e Valmaura.

In Barriera Vecchia, alle ore 10.00, con partenza dalla scuola Gaspardis di via Donadoni e con l’accompagnamento della Banda Refolo e della ShowBand Vecia Trieste, si terrà la tradizionale sfilata delle scuole del rione in collaborazione con la V Circoscrizione, che si concluderà con una festa finale nell’oratorio San Vincenzo de’ Paoli. Ancora venerdì, alle 10.00, nel rione di Borgo San Sergio prenderà il via la sfilata rionale che si concluderà con una festa nel campetto della Parrocchia.  A Valmaura, dalle 14.30, sfilata rionale con la Show Band Vecia Trieste, partenza dalla Parrocchia e conclusione al campo di calcio di via San Pantaleone. Alle ore 16.00, prenderà il via la Sfilata rionale di San Giovanni con ritrovo delle maschere presso la sede della VI Circoscrizione e arrivo al Centro Commerciale II Giulia. Alle ore 17.00, a Servola, sfileranno i Ricreatori comunali, con partenza e festa finale al Ricreatorio Gentilli.

 

 

Sabato 18 febbraio
A grande richiesta tornano anche la Musica e l’animazione in piazza per i più piccoli in piazza Unità sabato 18 febbraio, dalle ore 14 e domenica 19 febbraio, dalle ore 10.00 alle ore 13.00. Sabato pomeriggio l’animazione in piazza Unità con baby dance e balli di gruppo sarà curata anche quest’anno dallo showman Mauro Manni.

 

 

Domenica 19 febbraio
Alle ore 15.30, a Servola, si svolgerà il Corso Mascherato rionale aperto a tutti con maschere e carri e l’accompagnamento musicale della Banda Refolo. Alle ore 15.00, a Roiano, con ritrovo in piazza tra i Rivi, si svolgerà la Sfilata rionale in collaborazione con la III Circoscrizione con accompagnamento della Filarmonica di Santa Barbara. A seguire, le premiazioni del 23° Concorso mascherato a tema libero e la festa al Centro Giovanile di via dei Moreri con dolci e cioccolata per tutti.

 

 

Martedì 21 febbraio
Appuntamento con il 29° Corso mascherato valido per il “Palio di Trieste”, concorso a cui partecipano principalmente i rioni di Trieste, ma che è aperto a tutti e che prenderà il via alle ore 14.00 da Piazza Oberdan. La sfilata sarà commentata dallo speaker Maurizio Testi, da dieci anni voce ufficiale del Carnevale di Trieste. Al termine, l’attesa delle premiazioni sarà allietata dalla musica di Mauro Manni e l’animazione affidata al Mami Staff con le selezioni musicali dei Dj, i balli di gruppo e coreografie a cura di Carol Miloch e l’esibizione delle bande musicali. In serata, la festa si sposterà nei locali di Servola dove poi, alle 24.00, si terrà la Veglia funebre per il povero Cornelio.

 

 

Mercoledì 22 febbraio
Ultimo spettacolare atto del Carnevale, il Mercoledì delle Ceneri con il rituale Funerale che si terrà sia a San Giovanni che a Servola. A San Giovanni il ritrovo alle 14.30 davanti al Bar San Giovanni di piazzale Gioberti, dove verrà salutato il mitico “Cianeto” “El Mulo Maledeto”, l’ultimo Re già ottantenne sceso dal trono. Il regnante, dopo essere stato bruciato con lo spirito spanto dell’alcol delle vigne nostrane, si recherà miracolosamente a trovare il suo indimenticabile cugino “Lalo” per i consueti “bagordi” a Servola. A Servola, infine, il Corteo funebre partirà alle 15.30 con moglie, amante e figli addolorati per concludersi con il consueto e pittoresco rogo.

Scritto da: Maria

Rate it

0%