Archivio Podcast

Time Lapse: un salto nella storia con gli studenti dell’Educandato Statale Uccellis

today17 Aprile 2020

Sfondo
share close
AD

Ogni martedì alle 9.10 sulle nostre frequenze non perdetevi un nuovo appuntamento con la rubrica “Time Lapse” condotta dagli studenti della 5A del Liceo Classico Europeo dell’Educandato Statale Collegio Uccellis di Udine. Nonostante l’emergenza in atto i ragazzi, anche da casa, continuano ad accompagnarci ogni settimana con tante curiosità sulla storia del Friuli Venezia Giulia raccontate dalle loro voci in lingua italiana e tedesca. Il programma fa parte del progetto “Erinnern für die Gegenwart”, promosso e finanziato dal Ministero degli Esteri tedesco.

Nella scorsa puntata Lucrezia e Celeste ci hanno portato a scoprire di più sulla presenza di Tito nella città di Trieste. Il 30 aprile 1945, due giorni dopo la morte di Mussolini, la città imbracciò le armi contro i tedeschi cercando di raggiungere la tanto attesa libertà: la partecipazione all’insurrezione fu numerosa, ma nonostante i molteplici scontri i tedeschi non si mostravano pronti a cedere. L’arrivo dell’armata jugoslava agli ordini di Tito, il 1 maggio 1945, mise fine alla corsa per Trieste: fin da subito però fu chiaro che questa non era la libertà tanto desiderata dai cittadini. Dopo che gli insurrezionisti si rifiutarono di consegnare le armi e di seguire i nuovi ordini, scaturirono gli ennesimi scontri a fuoco. Il 2 maggio così iniziarono i 43 giorni di occupazione jugoslava di Trieste, con ordinanze che minavano le libertà personali degli abitanti e con l’annessione della città alla Jugoslavia. Il 9 giugno gli anglo-americani, consapevoli della posizione strategica di Trieste, intimarono le truppe jugoslave di ritirarsi mettendo poi fine con gli accordi di Belgrado all’occupazione jugoslava. Una conseguenza di questi trattati fu la divisione della Venezia-Giulia in due zone, una amministrata militarmente dagli anglo-americani e l’altra dagli jugoslavi. Il ritorno di Trieste in Italia si svolse nel corso di diversi anni e attraverso diverse fasi: innanzitutto con il Trattato di Parigi del 1947 venne stabilito il “Territorio libero di Trieste” in cui poi degenerò un conflitto evidente per il quale i triestini cercarono il supporto delle città vicine. Con l’intervento della marina militare italiana le truppe anglo-americane si ritirarono: dopo cinque anni di guerra e otto anni di occupazione straniera il capoluogo giuliano fu dichiarato libero.

Ora è il momento di sfidare anche voi stessi e le vostre conoscenze in lingua tedesca: ascoltate con attenzione la prima parte delle puntate e provate a seguire anche la seconda parte realizzata in tedesco per tenere allenata la vostra mente e ampliare il vostro vocabolario.

https://soundcloud.com/puntozerofm/time-lapse-puntata-7-aprile

Scritto da: Maria

Rate it

Articolo precedente

News

Emergenza Coronavirus: ARLeF, Protezione Civile e Direzione Salute Fvg lanciano le informazioni in lingua friulana per proteggersi dal virus

L'Agenzia Regionale per la Lingua Friulana ARLeF, insieme alla Protezione Civile e alla Direzione Centrale Salute della Regione Fvg scendono in campo per diffondere informazioni e raccomandazioni in lingua friulana per proteggersi da Coronavirus. La collaborazione non è nata solo per dare attuazione alla normativa di tutela della lingua friulana, parlata da oltre 600.000 cittadini nella loro quotidianità, ma anche poiché l’utilizzo delle lingue proprie dei cittadini – soprattutto in […]

today16 Aprile 2020

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

uno × 3 =


Big 40

con Barbara e Igor
0%