Home / Le nostre dirette / Il risotto zenzero e melagrana protagonista della finale di Radio Chef

Il risotto zenzero e melagrana protagonista della finale di Radio Chef

Una puntata alla scoperta dei gusti di tutto il territorio quella che apre il mese di Febbraio a Radio Chef. Da Trieste a Udine, da Fiume Veneto a Gorizia e Turriaco, senza dimenticare le montagne di Camporosso con le anteprime delle tendenze del prossimo Natale, non sono mancati consigli, curiosità e gustose ricette da portare in tavola. Qui il video della puntata dove abbiamo scoperto la seconda ricetta finalista di questa dodicesima edizione:

In questa puntata:

  • La ricetta selezionata tra i primi piatti più golosi di questa edizione che si aggiudica la finale, il “Risotto zenzero e melagrana” di Tiziana Gottard di Turriaco
  • Con la Dott.ssa Claudia Casarsa biologa nutrizionista, abbiamo approfondito le proprietà di zenzero e del riso.
    • Lo zenzero, ormai conosciuto per le sue qualità fitoterapiche presenta anche proprietà contro la nausea (mal di macchina, aereo…). Questa spezia, introdotta nel medioevo dagli Arabi, è nel tempo diventata patrimonio di alcune tradizioni culinarie, come il Panpepato ferrarese e il Pan di zenzero. Come integratore favorisce la digestione ma è opportuno prestare attenzione a non esagerare, in particolare per chi segue particolari terapie (come l’assunzione di anticoagulanti o antinfiammatori non steroidei es. aspirina, chi soffre di calcoli alla cistifellea o di ulcera) in quanto può interferire con l’assorbimento di alcuni farmaci. Ottimo anche come infuso per la digestione grazie al suo concentrato di principi attivi, i gingeroli.
    • Per quanto riguarda il riso questo è un alimento senza glutine. Ha un potere proteico inferiore alla pasta perchè contiene più amido suddiviso però in particelle più piccole, caratteristica che ne aumenta la digeribilità. Non dà problemi di allergia, ottimo quindi durante il divezzamento e nelle diete di esclusione, da utilizzare come cereale principe per scoprire qualche intolleranza. Le qualità di riso nero e rosso, considerati integrali a tutti gli effetti, possono essere assunte da chi presenta problemi di glicemia.
  • Chef Chiara Canzoneri ci ha guidato passo passo nella preparazione della ricetta con i migliori consigli per la preparazione del risotto Le tipologie di riso da preferire per i risotti, come ci consiglia la chef, sono il carnaroli e il vialone nano, il secondo più tondo rispetto al primo che è invece più lungo, entrambi però ottimi nella tenuta della cottura. Per preparare il risotto ci sono 5 passi fondamentali:
    • Tostare il riso: questo passaggio ci permette di saldare il chicco e permette all’amido di uscire gradualmente per un risultato più cremoso. Si può procedere a secco o in umido, quindi con un soffritto, ad esempio di cipolla.
    • Salare il riso: è importante salare durante la tostatura perchè con l’aggiunta del liquido si permette al sale di entrare nel chicco. In questo caso con la ricetta del risotto di zenzero e melagrana abbiamo sfumato con il succo del melograno invece di utilizzare il vino.
    • La preparazione del brodo: nella ricetta la chef ha realizzato il brodo vegetale con del porro e l’aggiunta di pezzetti di zenzero per conferire un profumo aromatico. La proporzione per il risotto è di 1 a 5: per 4 porzioni quindi circa 320 g di riso devo avere circa 1,5 l di liquido. Il brodo deve essere aggiunto a mano a mano per il rilascio dell’amido e per ottenere maggiore cremosità.
    • Riposo: una volta cotto lasciar riposare il risotto con coperchio  per almeno 2 minuti prima di essere mantecato e impiattato.
    • Mantecatura: utilizzare burro solo freddo oppure ottimo anche l’olio, anche questo usato freddo quindi da riporre in frigorifero.
  • Germano Vicenzutto ci ha poi presentato la nuova proposta della Macelleria Vicenzutto di Fiume Veneto per il giorno di San Valentino, la #LoveBox: un pan brioche di Simone Padoan de “I tigli” che abbraccia l’hamburger You&Me da 300 g, la Tartar nuda e cruda, le immancabili bollicine e un regalo a sorpresa in collaborazione con Valentina Orlando. Sempre attivo anche il servizio Vicenzutto Everytime, vending machine di carni selezionate, piatti pronti, contorni e beverage e oltre 40 eccellenze del gusto disponibili 24 ore su 24, posta all’esterno della sede di Viale della Repubblica. Tutte le informazioni sul sito www.vicenzutto.it e sui social
  • Pensiamo anche al benessere del nostro corpo con i consigli di Acqua Dolomia, l’acqua che sgorga nel Parco Naturale Dolomiti Friulane oggi Patrimonio UNESCO, ad 833 metri slm, in un luogo incantato che svela rara bellezza paesaggistica ed il fascino di una natura incontaminata. Dolomia si distingue per l’altra concentrazione di ossigeno naturalmente disciolto, elemento essenziale per la vita, è un’acqua oligominerale tra le più leggere, è fonte ideale di idratazione per l’equilibrata concentrazione di minerali nobili ed è l’acqua con il più basso contenuto di sodio a livello europea quindi perfetta per accompagnare la quotidianità di tutti. Tutte le informazioni anche per averla direttamente a casa o in ufficio sono disponibili sul sito e sui social.
  • Con Marisa Forner titolare di Bionatura siamo andati a fare un viaggio nel mondo dei prodotti biologici per il benessere della persona dove trovare una vasta scelta di offerte bio. Bionatura nasce nel 1995 per offrire un’alimentazione sana nutriente ed energetica nel rispetto della Natura dell’Uomo e della Vita: frutta e verdura, pane cotto a legna, formaggi e latticini, carne e salumi, prodotti vegani ma anche per intolleranti, celiaci, diete particolari, erboristeria, cosmesi e tanto altro. Lo sapevate poi che esistono uova friulane che arrivano da galline che ascoltano la musica classica? Scoprite di più sulla pagina Facebook “Bionatura di Marina Forner”
  • Un soffio di Bora ci ha portati nel laboratorio di Birra Campagnolo per scoprire le ultime novità in fatto di birra e come vengono realizzati i bellissimi boccali Campagnolo tutti artigianali. Anche per la ceramica come per la birra bisogna portare tanta pazienza ed essere costanti nelle cure. Quando vi capiterà di bere una birra artigianale, magari proprio da un boccale in ceramica, provate a gustarla con calma, soffermandovi a pensare quanto sia incredibile che dei semplici ingredienti naturali possano da vita a qualcosa di così bello e buono! Martina Campagnolo nella nostra puntata ci ha raccontato tutti i passaggi per realizzarlo e personalizzarlo secondo i gusti del cliente.
  • Con la biologa nutrizionista la Dott.ssa Claudia Casarsa siamo ritornati a parlare di riso, in particolare di riso Venere, già conosciuto nel XIX secolo. Questo ingrediente nasce da un incrocio e nasconde secondo il simbolismo mitologico proprietà afrodisiache. Perfetto quindi come base per una Love Box di San Valentino anche per chi ha sensibilità al glutine, meglio ancora se accompagnato da del pesce e qualche verdura di stagione.
  • Le tendenze per il Natale 2021 in super anteprima con Benvenuta di Dawit e le ultime gustose novità direttamente dalla montagna. Un amore incondizionato per le proposte di Dawit che vi aspettano nel bianco panorama di Camporosso e con qualche assaggio sulla pagina Facebook Dawit – Die Jause
  • Insieme ai Supermercati Bosco di Trieste siamo andati a scoprire i prodotti da mettere nel cestino della spesa del mese di Febbraio tipico del colorato carnevale. Tra le verdure: topinambur, cavolini di Bruxelles, Bietola, barbabietola rossa, cavolo nero, cavolo verza, broccolo, rapa, porro, carciofo, cavolfiore, finocchio, radicchio, zucca, cicoria, carote, sedano, fagioli. Tra la frutta: pompelmo, limone, arancia, mandarancio, mandarino, kiwi, melograno, pere, cachi, mele e frutta secca. Tante novità e sconti vi aspettano invece sulla pagina Faceboook “Supermercati Bosco”
  • Mini Chef Giorgia vincitrice di Junior Bake Off con la ricetta e la storia del “Ciambellone rustico di San Biagio
  • Ultima tappa della nostra puntata in giardino (o sul balcone) per imparare con gli amici di Affilautensili Natisone a seminare e raccogliere i frutti del topinambur, tubero somigliante ad una patata ma dal sapore simile al carciofo. Non necessita di particolari cure se non una forte esposizione solare. Avete tempo da gennaio a marzo per piantare un topinambur nel terreno e raccogliere poi i tuberi già a fine estate. Un’ottima idea per dedicarsi al giardinaggio, aiutati dagli utensili giusti e gustarne poi i frutti con gustose ricette!

La ricetta finalista RICETTA RISOTTO ZENZERO E MELAGRANA di Tiziana di Turriaco (GO)

I gustosi omaggi per i nostri finalisti offerti dai nostri partner:

Volete partecipare con la vostra ricetta e diventare protagonisti di una puntata di Radio Chef? Scriveteci a [email protected] o con un messaggino Whatsapp al 3386116060 aspettiamo le vostre migliori creazioni!

Prova anche

Il depuratore di Servola apre le sue porte ai cittadini

Lo sapevate che Trieste ha l’unico depuratore al mondo che…”parla con il mare” e che …

Attività fisica all’aria aperta con l’Associazione Benessere Trieste

A Punto Zero Caffè parliamo di benessere, dall’esercizio fisico al contatto con la natura, un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + quattro =